Archivi categoria: News ed eventi

stelle_ferrari

VIII edizione del Concorso d’Eleganza Automobilistica “Stelle sul Liston”

Sabato 13 ottobre, a Padova, ACSI Veneto, RIVS e ADMO, uniti per solidarietà, organizzano un evento spettacolare: il Concorso d’Eleganza Stelle sul Liston. Giunto ormai all’ottava edizione, si conferma un appuntamento di sicuro interesse per appassionati e collezionisti che ogni anno giungono da tutta Europa.

L’VIII edizione di Stelle punta a far conoscere le origini venete del motorismo: il primo triciclo con motore a scoppio di Bernardi, veronese con studi a Padova, di cui si conserva un perfetto esemplare nel museo dell’Università di Padova. La prima azienda automobilistica, la Miari Giusti & C., nata a Padova in via San Massimo 2999, a pochi passi dalla sede del RIVS.

Il programma ricco di sorprese, di testimonial e artisti, che si esibiranno sul palco approntato per l’occasione dai volontari dell’ADMO, Onlus cui verranno devoluti i fondi raccolti durante l’evento.
Moreno Morello di Striscia la notizia e Caterina Cropelli di X Factor hanno già confermato la loro presenza, così come molti altri artisti e testimonial, oltre alle TV nazionali.

E che dire delle 30 splendide auto d’epoca, condotte dai loro gentlemen driver, che saranno le protagoniste assolute di questo evento!?
Se anche voi volete provare l’emozione di essere parte di questo entusiasmante spettacolo, potete candidare la vostra auto su:
http://www.stellesulliston.it/iscrizione-auto/
http://www.stellesulliston.it/programma/

Nel pomeriggio di sabato 13 ottobre, i drivers si ritroveranno in Piazza Eremitani a Padova, per sfilare verso Piazza Cavour e il Liston, dove esporranno le loro auto al pubblico di appassionati, che potranno ammirarle guardandosi al contempo l’intrattenimento degli artisti che si alterneranno sul palco di fronte a Palazzo Moroni (http://www.admopadova.org/).

Seguiranno aperitivo e cena di gala al Caffè Pedrocchi alla presenza dei testimonial, dei rappresentati di ADMO Padova, del presidente nazionale ACSI, Antonino Viti, e delle autorità cittadine.

Il programma di domenica 14 ottobre sarà facoltativo, e comprenderà ingressi gratuiti ai musei e una passeggiata motoristica con visite ad alcune cantine dei nostri Colli Euganei.

Il tema della ottava edizione del concorso sarà “Un secolo di storia e design”, col classico contorno di arte e cultura, al centro di una due giorni ricca di eventi. L’ambito primo premio, il classico Best in Show, sarà assegnato come sempre da una giuria di livello altissimo composta da nomi noti e da giornalisti ed esperti del settore dell’automotive. Un ricordo speciale verrà riservato a Tom Tijarda, un grande amico, il famoso designer di origine americana scomparso l’anno scorso, ch’è stato per ben tre volte presidente di giuria del nostro concorso.

Il termine massimo per presentare le candidature è fissato per lunedì 10 settembre 2018. La partecipazione sarà confermata, dal Comitato Organizzatore, entro il 15 settembre 2018. Compila il modulo: http://www.stellesulliston.it/iscrizione-auto/
http://www.stellesulliston.it/programma/

alfa-romeo-2500-touring-best-of-show-stelle

Stelle sul Liston: Best of Show all’Alfa Romeo 2500 Touring di Lopresto

Incredibile successo di pubblico per Concorso di Eleganza organizzato da RIVS sabato 15 ottobre. La rassegna si chiude domani a Padova con l’appuntamento “L’Auto come forma d’arte” con Vittorio Sgarbi e Rossano Nicoletto

Giunto alla sesta edizione, Stelle sul Liston si conferma uno degli eventi più attesi dagli appassionati di auto d’epoca, anche nell’originale veste celebrativa ideata per questa particolare occasione. “A Riveder le Stelle”, la kermesse organizzata dal RIVS – Registro Italiano Veicoli Storici, ha visto trionfare l’Alfa Romeo 2500 di Corrado Lopresto, il celebre collezionista di auto d’epoca e vincitore di premi in tutto il mondo grazie alle prestigiose auto che compongono la sua collezione.
In centro storico a Padova hanno sfilato alcune delle più belle auto di sempre, provenienti da tutta Italia, che hanno incantato il pubblico presente. Pubblico che ha premiato anche la Fiat 1100 Stabilimenti Farina di Lorenzo Sommavilla (2° posto) e la Corvette C1 di Michelangelo Poncina (3° posto). Gli altri premi, assegnati dal RIVS, sono andati alla Miura S di Terry Zaniol (pregio estetico), alla Essex Super Six di Silvano Borgonovo (pregio storico), alla Lancia Augusta Stabilimenti Farina di Francesco Paganelli (migliore vettura italiana anni ’30-’50), alla Maserati Mexico di Piero Galtarossa (migliore vettura italiana anni ’60-’70). Gli sponsor hanno poi premiato la E-type di Monica Ghedini (premio Jaguar) e la Lancia Aprilia Pininfarina di Giorgio Serreli (premio Mediolanum).

Contorno gradito della manifestazione, la partecipazione dei ragazzi del Trofeo Giovani, che hanno partecipato esponendo alcune vetture storiche youngtimer, in rappresentanza di queste importante categoria che attualmente non trova tutela nella legislazione italiana. Una rappresentanza dunque fortemente voluta dal RIVS, che si sta battendo per il ripristino delle agevolazioni fiscali per auto e moto youngtimer, grazie anche al sito www.bollostorico.it

La rassegna, giunta alla sesta edizione, si chiuderà domani in concomitanza con l’inaugurazione di Babele, il festival culturale curato da Vittorio Sgarbi. Il noto critico d’arte, assieme a Corrado Lopresto, al Presidente RIVS Rossano Nicoletto e ad altri esperti di settore tratteranno il tema dell’Automobile come forma d’arte, dalle ore 12 alle ore 15, presso la sede di Mediolanum di Piazzetta Bussolin. L’ennesimo appuntamento che, come Stelle sul Liston, mira ad esaltare il ruolo culturale e artistico sempre più importante assunto dalle auto d’epoca.

Per scaricare la lista delle vetture partecipanti clicca qui

Per scaricare il documento premi e motivazioni clicca qui

Uno scorcio dell'esposizione serale

“A Riveder Le Stelle”: l’evento RIVS dell’anno ritorna il 15 ottobre

Ritorna il progetto RIVS per eccellenza, ma quest’anno con qualche sorpresa e una formula nuova.

La novità per il 2016 è che il Concorso non sarà un concorso. A Riveder le Stelle sarà però un’occasione unica per riflettere e acquisire nuove conoscenze, e per un revival dei primi cinque anni di successi del Concorso di Eleganza Stelle sul Liston. La manifestazione, che negli anni ha registrato un crescente apprezzamento da parte di pubblico e partecipanti, metterà per un anno da parte le armi della competizione e diventerà l’occasione per ritrovare vecchi amici e incontrare qualche nuova conoscenza.

La decisione di rimandare al 2017 è dovuta al grande impegno speso da Registro in altri ambiti, non ultimo quello politico, dove RIVS sta portando avanti importante istanze a protezione dei veicoli storici youngtimer.

Ma non spaventatevi, il 15 ottobre 2016 le belle auto, non mancheranno, anzi. Il consueto appuntamento con il centro storico di Padova si trasformerà in un revival delle precedenti edizioni del concorso: il salotto cittadino ospiterà alcune delle più belle autovetture ammirate negli ultimi cinque anni, affiancate ad altrettante new entry di indubbio pregio estetico e storico.

Non solo, la manifestazione, che sarà affiancata dalla preview della Fiera Auto e Moto d’Epoca di Padova 2016, sarà anche l’occasione per presentare una importante iniziativa: il ritorno dell’asta alla Fiera di Padova, organizzata dalla Casa d’Aste Pananti in collaborazione con RIVS.

Il programma definitivo dell’evento è in fase di definizione, e sarà a breve pubblicato sul sito www.stellesulliston.it. E’ comunque già possibile richiedere l’iscrizione della propria vettura inviando una mail a eleganza@rivs.it entro il 2 ottobre 2016, mentre la lista delle vetture esposte sul Liston sarà pubblicata entro il 9 ottobre 2016.

E voi, siete pronti “a riveder le Stelle”?

BESTI IN SHOW + MASERATI - ssl2015

Stelle sul Liston 2015: le motivazioni della giuria

Tutti i premi assegnati alle auto e le motivazioni espresse dalla giuria del Concorso di Eleganza RIVS, presieduta da Leonardo Fioravanti.

Diciamolo subito: non è stato un lavoro facile quello della Giuria di Stelle sul Liston, che per la quinta edizione del concorso di eleganza organizzato dal RIVS si è dovuta confrontare con un quadro eterogeneo di vetture di altissimo profilo storico ed estetico. Di seguito pubblichiamo le motivazioni della giuria, presieduta da Leonardo Fioravanti e composta da Tom Tjaarda, Fabio Lamborghini, Dario Mella, Bruno Vettore e Giuliano Silli.

Best in Show: FERRARI 250 GT CABRIOLET PININFARINA – 1957
L’eleganza è un fatto estetico e, come tale, attiene a criteri di bellezza. Essa, come diceva Platone, è lo “splendore del vero”. E la Ferrari 250 cabriolet è “vera”, ed è fuori di dubbio: la sua estrinsecazione visiva è la sintesi dei suoi contenuti di splendente bellezza.  Essa non ha bisogno quindi di spiegazioni e di intermediari: è il linguaggio più universale che ci sia, e che unisce qualsiasi persona del mondo.

Seconda classificata: ISO RIVOLTA GT 300 – 1967
Matrimonio riuscito tra la linea di un classico coupè di design italiano e un potente “big block” di derivazione statunitense, in uno stato di conservazione pressoché impeccabile.

Terza classificata: LANCIA APRILIA CONVERTIBILE FARINA – 1938
Notevole lavoro di restauro su una Lancia Aprilia in versione scoperta. L’auto presenta soluzione stilistiche, come il “musone spartivento”, che ben rappresentano l’epoca fine anni ’30 e inizio anni ’40.

– Premio “Eleganza e Passione”: LANCIA ASTURA CABRIOLET FARINA – 1936
Vettura imponente, con una linea aerodinamica ben curata per la sua epoca. La vettura presente in concorso è esaltata da un impeccabile lavoro di restauro.

– Premio “Eccellenza e Memoria”: BIANCHI S9 SIMONETTI – 1937
Rarissimo esemplare di un marchio di importanza fondamentale per la storia automobilistica italiana, nonché vettura che presenta un equilibrato mix tra restauro e conservazione.

– Menzione Speciale “Migliore Vettura Italiana” – LAMBORGHINI ESPADA – 1969
Modello sportivo con quattro posti veri che sintetizza una architettura innovativa, la quale ben rappresenta il fascino stilistico dell’Italia degli anni ’60.

– Menzione Speciale “Migliore Vettura Straniera”: JAGUAR XK 120 OTS – 1954
Gran classico d’oltre manica che si presenta in condizioni irreprensibili, grazie anche ad un restauro molto ben curato.

– Menzione Speciale “Migliore Vettura Fuoriserie”: MASERATI 3500 SPIDER VIGNALE – 1960
Abile interpretazione in chiave scoperta del coevo coupè di produzione Maserati, in cui spiccano l’eleganza delle finiture, la cura dei particolari ed il colore.

– Menzione Speciale “Migliore Vettura Sportiva”: FIAT 8V SPIDER ZAGATO – 1952
Vettura sportiva dalla lunga storia ben documentata e che, nelle sue tre trasformazioni, ben rappresenta il desiderio di raggiungere la vittoria dei “gentlemen driver” italiani.

Novità dell’edizione 2015 è stata la realizzazione del best of show del pubblico (Premio “la più bella delle Stelle”): ad aggiudicarselo la splendida BUGATTI T-57 VENTOUX del 1934

Sempre nell’ambito del concorso, Il Registro Italiano Veicoli Storici, ha invece assegnato la “Menzione Speciale RIVS” alla Alfa Romeo 6c 2500 Touring Superleggera del 1947, in quanto vettura che rappresenta splendidamente il design automobilistico italiano apprezzato e ammirato in tutto il mondo.

_K9A1963

Stelle sul Liston: trionfo per la Ferrari 250 Cabrio Pininfarina

ferrari-250-gt-cabrio-pininfarina-bestofshow2015

Quinta edizione per il concorso di eleganza RIVS che abbina arte ed eleganza al fascino delle auto d’epoca più esclusive. In un quadro di vetture di altissimo livello, spicca la Ferrari 250 Gt cabriolet che fu di Wolfgang Von Trips.

Incredibile successo di pubblico per la quinta edizione del concorso di eleganza Stelle sul Liston, la rassegna ideata da Rossano Nicoletto presidente del RIVS (Registro Italiano Veicoli Storici), che si conferma al vertice degli eventi dedicati all’eleganza, alle auto d’epoca e all’arte. Tema portante della quinta edizione l’esaltazione delle eccellenze italiane, con un occhio di riguardo al settore automobilistico, al centro di un evento in cui hanno trovato spazio anche arte, cultura ed eleganza femminile. Il culmine della manifestazione, partita sabato 10 ottobre dall’EXPO AQUAE di Venezia, è stata la sfilata domenicale di auto e modelle sul Plateatico del Caffè Pedrocchi, palcoscenico per un giorno di questo incredibile spettacolo d’antan.
Un quadro di auto di altissimo profilo è riuscito nell’impresa di mettere in difficoltà anche la più preparata delle giurie, presieduta dal celebre designer Leonardo Fioravanti, affiancato da nomi di spicco del motorismo storico come Tom Tjaarda e Fabio Lamborghini.

Appena undici i premi in palio per le trenta vetture in concorso, selezionate dal comitato organizzativo per riuscire a rappresentare un quadro eterogeneo di eccellenze automobilistiche italiane e straniere di ogni epoca. Il Best of Show è andato alla Ferrari 250 GT Cabriolet di Luigino Tommasin, vettura disegnata da Scaglietti e prodotta artigianalmente da Pininfarina in appena 40 esemplari, una affascinante prima serie appartenuta anche al pilota Wolfgang von Trips. Al secondo posto si classifica la ISO Rivolta 300 GT, vettura in un impeccabile stato di conservazione, mentre si piazza al terzo posto la Lancia Aprilia Convertibile Stabilimenti Farina, auto splendidamente restaurata dallo stesso proprietario. Il Premio “Eleganza e Passione” – assegnato alla vettura più elegante – è andato alla Lancia Astura Cabriolet del 1936 Stabilimenti Farina, mentre il premio “Eccellenza e Memoria” – il premio alla rilevanza storica – se lo aggiudica la Bianchi S9 Carrozzeria Simonetti. Le altre vetture premiate sono state la Fiat 8 V Zagato barchetta modello unico (migliore vettura sportiva), la Lamborghini Espada (migliore vettura italiana), la Jaguar XK 120 OTS (migliore vettura straniera), l’Alfa Romeo 6c 2500 SS Touring (menzione speciale del RIVS) e la Maserati 3500 GT spider Vignale del Museo Nicolis (migliore vettura fuoriserie). L’altro best of show, quello del pubblico, è andato invece ad una vettura non italiana, la Bugatti T-57 Ventoux, uno dei modelli più noti e meglio riusciti della celebre casa automobilistica francese,
Particolarmente apprezzate dal pubblico anche la Jaguar E-Type 3.8 del 1963, altra splendida prima serie, e poi una Jaguar XK 120 OTS del 1953, un esemplare rosa-lilla tanto stravagante quanto affascinante, modello unico realizzato su commissione per la rivista “American Car Life” come esempio dello strano incrocio tra il sobrio stile british e quello americano, decisamente più estroso. Casa Jaguar si è fatta ammirare anche per la S.S Cars Jaguar 2,5 DHC del 1937, impeccabile prototipo proveniente dalla svizzera, già vincitrice di numerosi premi. Difficile non citare la presenza anche di altre vetture che, seppure non premiate, raccontano perfettamente come Stelle sul Liston sia ormai uno dei pochi palcoscenici dove poter ammirare, tutte assieme, vetture che uniscono fascino e pregio storico ai massimi livelli: dalla Alvis TC 21 Prototipo del 1958, alla Nardi Danese del 1947 (una delle prime vetture che monta un motore prodotto da Enzo Ferrari); dalla Porsche 901, una pre-serie prodotta artigianalmente, all’Aston Martin DB4 Vantage; dalla Lancia Augusta stabilimenti Farina del 1936 alla Fiat 1100 Vignale “superleggera”, altro modello unico restaurato dal proprietario, esposto per la prima volta in un concorso di eleganza.

In attesa della pubblicazione delle motivazioni ufficiali della Giuria, RIVS ricorda a tutti gli appassionati l’Appuntamento con le Stelle, sabato 24 ottobre alle ore 11.00, presso lo stand RIVS  della Fiera Auto e Moto d’Epoca di Padova(padiglione 15), per rivivere le emozioni dell’edizione appena conclusa di Stelle sul Liston.

StelleSulListon_Volante_D_Arte

SSL15 COSA FARE – PARTE 2: LA MOSTRA VOLANTE D’ARTE

Le auto d’epoca, la loro storia ed il bagaglio che portano con sé, hanno ispirato la mostra “Volante d’arte” aperta al pubblico fino al 30 ottobre e visitabile alla sala Verde del Caffè Pedrocchi. L’esposizione, che fa parte del nutrito programma di Stelle sul Liston, raccoglie le opere di Diego Racconi e Milo Lombardo, che hanno sviluppato un loro percorso artistico proponendo una serie di opere ispirate alle autovetture d’epoca. Un’esposizione che vuole mettere a confronto due maestri e due stili differenti, in un dialogo teso a trovare un punto d’incontro tra due stili diversi.

Il Presidente Nicoletto tra le opere di Diego Racconi

 

palco2

SSL15 Cosa fare – Parte 1: la Conferenza al Padiglione AQUAE

Stelle sul Liston non è solo una manifestazione per gli appassionati di auto storiche, le sue radici sono da sempre legate al territorio. La quinta edizione ha scelto di sostenere l’Istituto Regionale Ville Venete, particolarmente attivo ed ente chiave nel recupero delle ville danneggiate dalla devastante tromba d’aria dello scorso luglio sulla Riviera del Brenta. SABATO 10 OTTOBRE, alle 13, nel padiglione di Expo Aquae, si terrà la conferenza che vedrà tra i relatori Rossano Nicoletto, organizzatore Stelle sul Liston Presidente Nazionale RIVS, e Giuliana Fontanella, Presidente IRVV – Istituto Regionale Ville Venete, che parlerà delle “Ville, i loro paesaggi opportunità per nuovi itinerari”. Vi aspettiamo numerosi!

Villa Venier Contarini – Sede dell’IRVV
postmedia-mille-miglia

Cinquantasette: la Mille Miglia vista da Rossano Nicoletto

Ecco il resoconto del Presidente RIVS Rossano Nicoletto, in veste di inviato speciale, invitato ad assistere all’edizione 2015 della Mille Miglia.

Cinquantasette. Perché iniziare un articolo con un numero? Semplice, perché il 57 ricorre spesso nella storia della Mille Miglia, la mitica corsa che ha segnato un epopea nella prima metà del secolo scorso e che oggi rivive nella nuova veste di rievocazione storica. Il ‘57 è l’anno in cui è terminata la corsa basata sulla pura velocità, e precisamente l’11 e il 12 maggio. Come tutti sanno, le auto che si iscrivono alla moderna Freccia Rossa devono essere antecedenti al 1957 e quest’anno dovevano avere appunto almeno 57 anni. Il record della corsa di Stirling Moss, ottenuto in coppia con Denis Jenkinson, è di 157 km orari. Il 1957 è anche l’anno di nascita del sottoscritto, presidente del RIVS. Lasciatemi sognare: qualcosa vorrà pur dire!

Ma ora bando ai numeri e passiamo alla corsa vissuta in diretta. Per la prima volta, su gentile invito di Paolo Mazzetti dell’ACI Brescia, ho avuto il piacere di presenziare alla punzonatura in Piazza Vittoria. Il primo contatto coi protagonisti, molti dei quali hanno una lunga militanza nella classica rievocazione, è stata un’emozione unica. Alcuni hanno aspettato diligentemente il loro turno col motore acceso, altri invece, hanno preferito spingere i loro bolidi. Tra questi, anche la coppia composta dai simpatici Luigino Grasselli e Silvana Savaris, veneti di Cortina che sono giunti alla 18^ partecipazione e che ho aiutato volentieri a spingere la loro imponente Lancia Lambda Spyder Corsa MM del ’28. Mi sono intrattenuto a parlare amabilmente scambiando le rispettive impressioni con due amiche giornaliste di Vicenza, Luciana Zaccaria e Rosita Corato, che hanno seguito la corsa per tutto il tracciato con la Porsche loggata “Restauri Corato”. Giovedì 14, dopo una veloce visita al Museo Mille Miglia, sono volato a Desenzano del Garda dagli amici Enrico Panigalli (Presidente del Club Castiglionese) e Attilio Facconi, speaker ufficiale dell’evento. Giornata splendida, ideale per la sfilata lungolago, ali di folla a godere della partenza del Ferrari Tribute verso le 14.00 e poi, alle 15.00, sono spuntate le partecipanti alla 1000 Miglia: il primo equipaggio composto dai tedeschi Philipp Rosler e Leo Birnbaum seguito da Giordano Mozzi e Stefania Biacca, entrambi su OM Superba Sport, così come gli altri 6 equipaggi, tutti su OM Superba degli anni che vanno dal 1927 al 1930. A seguire, in sequenza ravvicinata, sono transitati alcuni dei favoriti, Moceri-Galliani con la Chrisler n. 31, Canè-Reichle su Bugatti T 37 Grand Sport n. 32, Tonconogy-Berisso su Bugatti T 40 col 33, Salviato-Moglia su Bugatti T40 n. 40 e Vesco-Guerini su Fiat Siata 514 MM n. 66. In mezzo un gruppetto di aficionados: Monti e Vida su Chrisler n. 43 e l’equipaggio tutto femminile composto da Giulia De Toni e Sofia Peruzzi col 52. Cito per simpatia, anche se con non poche difficoltà, gli equipaggi giapponesi composti da: Toshiharu Sekiguci e Masatsugu Tobayashi con l’Aston Martin n. 80, Shoji Namiki-Norio Tatawaki con la Bugatti n. 95. Hisato Nonaka-Angelo Strada su Fiat 508 S Balilla Sport Mille Miglia n. 112, Hidemoto e Miho Kimura su Siata Pescara n.162, Masakuni Hosobuchi-Bernard Knochlein su BMW 328 n. 165, Haruo e Yoshiko Masuda su Cisitalia, Katsuhiko Ochiai-Sachiro Hirai su Ferrari Scaglietti n. 385, Yoichi Sato-MitsuiKakiya su Bandini 75 Sport n. 437. Molti anche gli equipaggi giunti dagli USA e dall’Australia.

Lunga la lista di personaggi più o meno noti, che citerò in ordine di partenza, lasciandone probabilmente alcuni per strada, metaforicamente parlando s’intende. Eccovi la lista: Jochen Mass n. 50 (ex pilota di formula uno), Namiki-Tatawaki n. 95, Roversi-Miglioli n. 114, l’attrice Kasia Smutniak col n. 141, Lavinia Raffaella Malavasi-Veronica Pievani n. 167, Geoff e Sue Bell n. 174, Luca Pascolini-Joe Bastianich (Masterchef Italia) n. 200, Cesare Fiorio (Ex Team Manager Ferrari) n. 217, Paola Biondetti-Stefano Varia n. 223, la solitaria statunitense Sylvia Oberti n. 227, Lindemann-Bell n. 259, Domenico Morassutti-Filippo Viola n. 267, la coppia al femminile Silvia Marini-Saskia Stoeckelmann n. 268, gli ammiratissimi modelli inglesi su Jaguar XK 120 Jodie Kidd e David Gandy n. 286, Stefano Marzotto-Mauro Peruzzi n. 292, Ettore Nicoletto-Sebastiano Marzotto n. 296, gli australiani Andrew e Geraldine Buxton n. 301, Luigi Mion-Roberto Dal Bosco n. 320, Albert Carreras (figlio del tenore Josè) e Jordi Pascual Forcada dalla spagna col n. 344, Wolfgang e Ferdinand Porsche (nipoti del fondatore) con la Porsche 356 Speedster guarda caso col n. 356, Loris Beghetto-Michele Puller n. 365, Andrea Zagato e Marella Rivolta n. 404, Mauro Praga-Sandro Cerato n. 424, Daniele Perfetti (si proprio lui, quello del cheving gum) in coppia con Ronnie Kessel n. 440.

Ma veniamo alla gara vera e propria, quest’anno coi favori del meteo su quasi tutto il percorso, a parte la parentesi di venerdì, con la pioggia che ha disturbato i piloti. Dopo la prima tappa da Brescia a Rimini – col primo controllo orario a Desenzano del Garda – dominata da Vesco-Guerini, si è subito installato al comando l’equipaggio composto da Tonconogy e Berisso, che sono transitati primi a Roma e a Parma.
Tappa corta ma non priva di interesse l’ultima, da Parma a Brescia, transitando per Piacenza con prova speciale all’autodromo di Monza. Una volta lasciato alle spalle l’anello storico che è stato percorso da grandissimi campioni della Formula Uno, si è sfilati per Bergamo, un’altra di quelle mete che tutti sottovalutano e che ognuno prende poi a riconsiderare dopo averla ammirata. E la discesa su Brescia è ancor più piacevole. Ma è lì, su Viale Venezia, che tutto prende forma, quando ci si volta indietro e si realizza la grandezza dell’impresa. Al Teatro Grande c’è un solo vincitore, Tonconogy, con a ruota Vesco e Salviato, ma tutti si sentono premiati.

stelle_sul_liston_verona_legend_cars_2015

Stelle 2015 a Verona Legend Cars

Sala conferenze gremita e un parterre d’eccezione per la presentazione dell’edizione 2015 del Concorso di Eleganza targato RIVS.

In occasione della Fiera di Verona Legend Cars, domenica 10 maggio, si è svolta la presentazione ufficiale dell’edizione 2015 del Concorso di Eleganza Stelle sul Liston.
Il pubblico, che ha riempito ogni posto della sala conferenze allestita dal RIVS nel proprio Stand, ha seguito con interesse la presentazione, durante la quale sono intervenuti, oltre al Presidente RIVS Rossano Nicoletto, anche Silvia Nicolis, Corrado Lopresto, Fabio Lamborghini, Giorgio Andrian (UNESCO) e l’On. Berselli, ex senatore e noto appassionato di motori d’antan, tutti incalzati dalle domande di Luca Gastaldi, giornalista di Automobilismo d’Epoca e amico di vecchia data del Concorso, del quale ha potuto seguire da vicino l’edizione 2013.
Tra il pubblico da segnalare la presenza di molti collezionisti che hanno partecipato alle edizioni passate del concorso, incuriositi dalle novità dell’edizione che svolgerà il prossimo 10 e 11 ottobre. “L’obiettivo – ha dichiarato Rossano Nicoletto – è un coinvolgimento sempre maggiore del territorio Veneto – Regione che ha da poco riconosciuto il RIVS – e le sue bellezze artistiche e paesaggistiche. Per questo abbiamo individuato Vicenza come la location ideale da abbinare al tradizionale palcoscenico offerto da Padova”.

Silvia Nicolis, responsabile del Museo fondato dal padre Luciano, ha approfondito ulteriormente la tematica, sottolineando l’importanza di manifestazioni come Stelle sul Liston per promuovere il motorismo storico e avvicinarlo ai giovani. Quei giovani che la legge attuale – ha giustamente ricordato l’On. Berselli – rischia però di penalizzare, essendo per loro le vetture ultraventennali quelle più facilmente avvicinabili.
Giorgio Andrian, Fabio Lamborghini e Corrado Lopresto hanno impreziosito la conversazione con alcuni ricordi della bella esperienza dell’ultima edizione. La valenza culturale e artistica dei veicoli storici è stata al centro del dibattito, con Silvia Nicolis e Fabio Lamborghini a ribadire l’importanza di musei dedicati al settore, e con la bella affermazione di Corrado Lopresto, collezionista di fama internazionale, il quale ha ricordato a tutti come il bello delle auto stia nel poterle utilizzare ed esibire. E Stelle sul Liston, vero e proprio “Museo dell’ArteMobile”, rappresenta senz’altro un’occasione d’oro per poter esibire ed ammirare questi meravigliosi gioielli del design automobilistico.

Grande successo anche per gli altri appuntamenti organizzati dal RIVS durante la Fiera: la Tavola Rotonda “VentiVentinove” sulle questioni fiscali e burocratiche inerenti il mondo delle Youngtimer (protagonisti, tra gli altri, il presidente RIVS Nicoletto e il presidente ACI Angelo Sticchi Damiani); la presentazione del libro di Beppe Donazzan “Sotto il segno dei rally: 2” e quella successiva di Dario Mella (storico membro di giuria a Stelle sul Liston) dedicata al suo nuovo libro sulla Scuderia McLaren; infine, nella giornata di domenica, l’incontro con il campione del mondo Sandro Munari, che ha concluso al meglio una rassegna in grado di avvicinare molti appassionati già dalla prima edizione.
Eventi, personaggi di rilievo, dibattiti, idee ed argomenti, ma alla fine, le vere protagoniste dello stand RIVS durante la tre giorni veronese sono state le tre “Stelle” esposte: la Lancia Aprilia Graber (best in show nel 2012), la Lancia Aurelia B50 e l’Alfa Romeo 2500 6c Pininfarina campione in carica. Esposte a favore del pubblico presente ed esaltate da una scenografia creata ad hoc, le tre vetture hanno attirato gli sguardi di migliaia di appassionati. Difficile davvero dire quale fosse la più bella, un problema inevitabile quando si parla di Stelle sul Liston.

lamborghini-miura-media

Appuntamento con le Stelle a Verona Legend Cars

Tre splendide “Stelle” e un parterre di ospiti esclusivi vi attendono a Verona dall’8 al 10 maggio 2015.

Il nuovo esclusivo appuntamento per gli amanti dei veicoli storici è la Fiera Verona Legend Cars, in programma da venerdì 8 a domenica 10 maggio. Alla rassegna, che mira ad eguagliare il successo di pubblico ed espositori della Fiera di Padova, non poteva certo mancare lo spazio dedicato al Concorso di Eleganza Stelle sul Liston, l’ormai tradizionale appuntamento dell’ottobre patavino.
Per l’occasione, presso lo stand del RIVS al Padiglione 2, saranno esposte tre splendide vetture partecipanti alle edizioni precedenti del concorso: assieme all’Alfa Romeo 2500 6C fresca vincitrice dell’ultima edizione, saranno esposte anche la Lancia Aprilia Graber best in show dell’edizione 2012 e una splendida Lancia Aurelia B50 Cabriolet ammirata nelle prime due edizioni.
Cuore dell’esposizione sarà l’Appuntamento con le Stelle di domenica 10 maggio, alle ore 12.00. Tra i partecipanti ci saranno, oltre al presidente RIVS Rossano Nicoletto, anche Silvia Nicolis, Fabio Lamborghini, Corrado Lopresto e tanti altri. Un’occasione per rivivere le emozioni delle precedenti edizioni e – perché no – magari scoprire qualcosa su quella che verrà. La partecipazione è libera per tutti gli appassionati, gli amici e i partecipanti delle precedenti edizioni.

Infine segnaliamo, a beneficio degli appassionati, gli altri importanti appuntamenti organizzati dal RIVS durante la Fiera:
– sabato 9 maggio, ore 11.00: conferenza “VentiVentinove: quale futuro per le Youngtimer in Italia?” con la presenza di Rossano Nicoletto, Angelo Sticchi Damiani (presidente ACI) e di esperti del settore;
– sabato 9 maggio, ore 15.00: presentazione del libro “Sotto il segno dei rally 2” a cura dell’autore Beppe Donazzan;
– sabato 9 maggio, ore 16.30: presentazione del libro “McLaren” a cura dell’autore Dario Mella;
– domenica 10 maggio, ore 15.00: “Il RIVS incontra il Drago: Sandro Munari, una vita di traverso”, con Sandro Munari e gli amici del Motoring Classic Club ospiti dello stand RIVS.

Vi aspettiamo numerosi!

Per saperne di più:

www.veronalegendcars.com